Commenti disabilitati su PAROLE NOTE ? NO, SOLO PAROLE VUOTE ! Spegnete le televisioni per favore.

massmedia

Questa mattina mi sono alzato presto, ho ancora in mente qualcosa che lessi ieri sera prima di addormentarmi. Sto cercando di riprendere i fili di una impossibile riflessione onirica e mentre faccio colazione capto di sfuggita un’intervista: non so nemmeno chi parla e non mi preoccupo neppure di scoprirlo. Non farebbe alcuna differenza. Certamente è un ‘amministratore pubblico e sta dicendo che oggi è una della quattro giornate… – capto alcune parole qua e la – polveri sottili…sforamento…  poi più distintamente sento dire che il fermo domenicale dei veicoli è un’ occasione per disincentivare l’uso dell’automobile ed incentivare l’uso dei mezzi pubblici… Basta! Non voglio più ascoltare queste scemenze. No, il fermo domenicale non è niente di tutto questo. Sono solo parole, parole vuote, prive  di significato.

Spegnete le televisioni, per favore! e cominciate a riflettere, semplicemente, con la vostra testa come fareste per ogni banale problema da affrontare quotidianamente e vi accorgerete di quanto assurde siano le posizioni e le parole di chi ci governa,  salvo accorgervi,  spingendo ancora un po’ più a fondo la riflessione di quanto sia assurda anche la nostra posizione che assecondiamo questo modo di ragionare e tutto sommato ne siamo parte, anzi ingranaggio fondamentale. Siamo noi che compriamo le automobili,  il traffico,  siamo noi, le polveri sottili,  anche quelle le produciamo noi.

Non si può da una parte rallegrarsi perché la vendita di auto è tornata a crescere e dall’altra imporre il blocco alla circolazione. A cosa servono le auto se non a circolare per strada? Ci illudiamo forse che la gente le acquisti per farne sedute da giardino? Poi ci stupiamo se vediamo gente girare con delle stupide mascherine sul viso per lo più inefficaci per le polveri sottili.

Non c’è coerenza,  non c’è logica, non c’è alcun senso. Viviamo in un mondo rovesciato, basato su un sistema economico schizofrenico che contribuiamo ad alimentare.

Come possiamo pensare che aumentando il numero delle auto private in circolazione si possa incentivare l’uso dei mezzi pubblici? Dovremmo al contrario bloccare la vendita di auto, quantomeno non favorirla.

Volete davvero incentivare l’uso dei mezzi pubblici? Investite denaro per aumentarne  la diffusione e l’ efficienza. Aumentate le connessioni e gli interscambi.

Se non funziona la gente non lo usa.

Comments are closed.