Disegni

By ingaggiodarte

Qualche reliquia degli anni del liceo… si capisce anche l’epoca.

 

testa

 

 

occhi

 

Jacky

 

2016    

 

Si ricomincia!

Dopo tanti anni di disegno tecnico e CAD torno al disegno a mano libera. Dovrò riprendere un po’ la sensibilità delle mani ma non credo ci vorrà molto . Il resto lo faranno gli occhi e la mente. Tra le varie possibilità ho scelto di usare la penna biro. Il fatto di non poter cancellare mi intriga perché  obbliga a prestare molta attenzione al segno e soprattutto gli errori che fai restano sul foglio. Non conosco altro modo migliore di imparare se non dagli errori, e  inevitabilmente gli errori si fanno.  Ci vuole un po’ di pazienza perché  non puoi scegliere la gradazione come con le matite il segno è unico. La differenza la fa il tocco della mano.

 

Tutto quello che segue è eseguito esclusivamente con la penna biro,  su carta da disegno  fabriano 24 x 33 , foglio liscio. In seguito proverò anche di usare  supporti non convenzionali, intendo carte diverse da quella specifica per disegno.

SERIE ” fabriano”

Primo “esperimento” il figliolo di Lorenzo.

Come primo approccio si può accettare.

 

 

di Lorenzo.13

Dovrò dargli un nome.

 

 

 

 

 

Annalisa

” Annalisa”

 

 

 

 

2016-11-26 19.16.57

” Simona”

 

 

 

 

Simo

” Simona ”  2

 

 

 

 

 

Veronica

” Veronica ”

 

 

 

 

Silvia

” Silvia ”

 

 

 

 

 

 

Anna

L’Urlo liberatorio di Banni

 

 

 

 

Giulia

” Giulia ”

 

 

 

 

Attenti al Gorilla

Attenti al ” Goriiilla”

 

 

 

Laura

“Laura”

 

 

 

 

 

serena

 

 

“Serena”

 

 

 

 

Elisa Bertaglia1

Dedicato all’artista Elisa Bertaglia

 

 

 

 

Introspezione

 

 

Introspezione  “looking through myself”

 

 

 

D3U_2540

 

 

 

“Diego”   disegno a penna a sfera,  21 x 29

 

  1. barbara e company says:

    quando prenderai il coraggio di dipingere SIMONA ovvero la Venere di San Clemente????

*